Eppur si muove ! la santa inquisizione esiste ancora…

da | Nov 14, 2022 | In Evidenza, Attualità, Comunicati Stampa, Sanità | 3 commenti

“Eppur si muove !” è la frase che sarebbe stata pronunciata da Galileo Galilei ( a cavallo tra il 1500 ed il 1600) al tribunale dell’Inquisizione al termine della sua abiura dell’eliocentrismo. La Santa Inquisizione sembra non aver esaurito il suo compito e , attraverso componenti del P.D. Lucchese, vuole mandare “al rogo mediatico” stimati professionisti che tentano di dare risposte sanitarie a cittadini abbandonati a se stessi. Infatti , in questi giorni,, sui media locali Toscani, un gruppo politico ben definito ( guarda caso il Partito Democratico) ha attaccato il lavoro di chi si sta adoperando per garantire  – a persone che ritengono di aver avuto danni da vaccino –  assistenza e possibilità di cure.

Allo stato attuale, dopo milioni di vaccinazioni, osserviamo che molte decine di migliaia di cittadini lamentano problematiche di salute previste come “eventi avversi” finanche dai cosiddetti “bugiardini” della PFIZER o di altre case farmaceutiche, e non è giusto né corretto negare questo fenomeno, o, tacciare di anti-scientificità chi tenta di capire come aiutare persone in difficoltà, avendone le competenze.

È davanti agli occhi di tutti, ed è anche riportato nei Report di AIFA e dell’I.S.S., che gli esiti avversi da vaccino esistono.

Questo gruppo politico arriva a parlare , nelle vesti di una “santa Inquisizione” pacchiana, di “modalità d’informazione fortemente antiscientifica” e chiede di “verificare se in altri centri adibiti a funzioni sanitarie vengono esternate informazioni antiscientifiche”. In questo documento, inviato al Presidente della Giunta Regionale (evidentemente per affinità politiche), si arriva ad una estrema forma di “negazionismo” sulla possibilità di eventi avversi da vaccino, in un contesto in cui migliaia di cittadini che hanno avuto problematiche inerenti alla vaccinazione sono stati lasciati soli.  Si parla di “anti scientificità” pur sapendo che la medicina non è una scienza, ma è una pratica basata su scienze che differisce dalle altre tecniche perché il suo oggetto è un soggetto: l’uomo. La FISI , a tutela di questi professionisti, ha chiesto al Sindaco di Lucca (qui sotto il documento) di inviare al Presidente della Regione Toscana una richiesta di replica di  questa esperienza ambulatoriale  in tutta la Regione.

FISI_Ambulatorio_eventi_avversi

Condividi

3 Commenti

  1. Paolo Ferrari

    Il PD è la nuova forma di fascismo. Non ci si può permettere di pensare o mettere in dubbio queste cose… Come è stato possibile arrivare a questo punto? Ci sono solo due risposte: o completa ignoranza (intesa non come mancanza di istruzione e cultura ma ignoranza di natura) oppure sono “farciti” attraverso il retto da fiumi di denaro… secondo me tutte e due le cose!

    Rispondi
  2. Lucia

    Grazie infinite per il vostro impegno a tutela dei cittadini 🙏🙏❣️

    Rispondi
  3. Fiori Enrico

    Troppi P’an D’ementi😏

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Recenti

Categorie

Eventi

MANIFESTAZIONE A CASTELFRANCO VENETO 14 MAGGIO ORE 15:30

MANIFESTAZIONE A CASTELFRANCO VENETO 14 MAGGIO ORE 15:30

Anche il FISI parteciperà a corteo che si terrà a Castelfranco Veneto il 14 maggio prossimo. Tra i relatori, oltre al Segretario Vicario Ciro Silvestri, ci saranno: Francesco Toscano, Loris Mazzorato, Davide Gerotto, guido Cappelli, Stefano Puzzer e Andrea Donaggio.

VENEZIA: VENERDÌ 8 APRILE FISI INCONTRA I LAVORATORI

VENEZIA: VENERDÌ 8 APRILE FISI INCONTRA I LAVORATORI

Venerdì 8 aprile presso la Fattoria Il Rosmarino in Via Pialoi a Marcon (VE), il FISI incontra i lavoratori per parlare degli ultimi avvenimenti che hanno stravolto il mondo del lavoro dopo il DL aperture. I referenti del sindacato saranno a disposizione per...

Leggi anche