DIFFIDA A RETTIFICARE LE NOTIZIE FALSE DIFFUSE DAL DOTT. BURIONI NELLA TRASMISSIONE “CHE TEMPO CHE FA” DEL 16 OTTOBRE

da | Ott 25, 2022 | Attualità, Iniziative | 5 commenti

Il sindacato FISI, gli avvocati ALI – AVVOCATI LIBERI e numerose altre associazioni e coordinamenti hanno inviato diffida al Direttore di RAI 3, dott. Francesco Di Mare, per le gravi e menzognere affermazioni del dott. Burioni durante la trasmissione del 16 ottobre u.s. di “Che tempo che fa”.

Il dott. Buironi, ormai diventato unico opinionista impavido dell’era covid, nella sua dissertazione ha affermato e rimarcato la “minore contagiosità dei vaccinati”, supportato da un risibilissimo grafico mandato in onda ed apostrofato da un generico rimando a un “certo studio americano”. E’ evidente la palese insufficienza del dato, non rintracciabile e non verificabile, ergo ed evidentemente non “accreditato” (secondo le linee guida redatte da AGCOM), giacché privo dei necessari e doverosi elementi identificativi a supporto e che a questo punto si chiede di fornire.

Del resto il dott. Burioni fatica, evidentemente, a smentire sé stesso, essendo stato tra i più aspri e accaniti persecutori della popolazione che non si è piegata all’obbligo vaccinale. Ricordiamo tutti l’ignobile affermazione, profferita dall’opinionista RAI, in base alla quale i non vaccinati avrebbero dovuto restare “reclusi in casa come sorci”!

 

DIFFIDA A RAI 3

Condividi

5 Commenti

  1. Engel

    La cosa più grave è come trattano i cittadini italiani, propinandoci una serie di falsità come fossimo tutti incapaci di intendere e di volere.
    Ricordiamo loro che siamo persone pensanti e non un gregge.

    Rispondi
    • Elena

      Loro sono abituati a parlare al gregge che da due anni ubbidisce a tutto ciò che dicono, fanno fatica a pensare che ci siamo anche quelli fuori dal gregge con una testa pensante.

      Rispondi
    • Domenico

      Nonostante il nuovo governo, ancora troppo lento a cambiare rotta. Ribadisco che mai noi abbiamo creduto alle fantomatiche storie di una pandemia annunciata e mai potremmo piu’ credere a personaggi che parlano in nome di una scienza tutta personale legata molto al portafogli, piuttosto che alla vera e sana ricerca svolta per salvare vite umane. Quando davanti a noi si palesano personaggi senza scrupoli e che mirano, solo ad una obbedienza speculativa, di chi ha interessi molto complessi in tutto il momdo, poco hanno da vedere con la realtà della scienza e della coscienza.
      Se questo popolo ha detto e dato mandato alla Meloni, lo ha fatto nella speranza che le cose cambiassero realmente e in meglio. Basta piu’ personaggi televisivi che partono come scienziati e diventano star delle emittenti solo perchè enunciano emerite idiozie contrapposte ad ogni evidenza scientifica realmente studiata e acclarata.
      Pretendo da persona senziente che non ci siano piu’ forme di terrorismo mediatico e che la verità evidenziata con prove certe e inconfutabili, confermino le reali situazioni. Basta omicron è un raffreddore curabilissimo a casa con normalissimi anti infiammatori ed eventuali antibiotici, secondo le cure europee gia approvate. Egregia primo Ministro gli italiani le voglio rammentare che non hanno mai chiesto ne una guerra, ne una pandemia programmatica, ne mai hanno chiesto o voluto che grosse multinazionali speculassero con le energie , i cibi e altro a solo svantaggio della popolazione, cosi come le multinazionali del farmaco stanno facendo, prima creano il problema poi danno vita ad una pseudo risoluzione, parziale non certo totale altrimenti il gioco finisce subito.
      C’é bisogno di verità, di rapporti nuovi fatti di normalità, c’è bisogno di vera vita fatta di emozioni, di lavoro di scambio interculturale vero, c’è bisogno di una sana umanità, che pur nei suoi limiti ha sempre davanti a se qualcosa che si chiama Fede e che ci da motivo per diventare migliori .

      Rispondi
  2. Francesca

    Purtroppo quelli che pensiamo consapevoli di farlo siamo in minoranza, la gente chiude gli occhi di proposito, consapevole che può succedere il peggio ma nn ha importanza, l’importante è vivere in serenità

    Rispondi
  3. Annarita Della Corte

    Grazie sindacato Fisi,noi lavoratori italiani non ci sentiamo rappresentati più da nessuno, ci sono stampa,tivu’ e politica vergognose, indegne di un paese civile.

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli Recenti

Categorie

Eventi

MANIFESTAZIONE A CASTELFRANCO VENETO 14 MAGGIO ORE 15:30

MANIFESTAZIONE A CASTELFRANCO VENETO 14 MAGGIO ORE 15:30

Anche il FISI parteciperà a corteo che si terrà a Castelfranco Veneto il 14 maggio prossimo. Tra i relatori, oltre al Segretario Vicario Ciro Silvestri, ci saranno: Francesco Toscano, Loris Mazzorato, Davide Gerotto, guido Cappelli, Stefano Puzzer e Andrea Donaggio.

VENEZIA: VENERDÌ 8 APRILE FISI INCONTRA I LAVORATORI

VENEZIA: VENERDÌ 8 APRILE FISI INCONTRA I LAVORATORI

Venerdì 8 aprile presso la Fattoria Il Rosmarino in Via Pialoi a Marcon (VE), il FISI incontra i lavoratori per parlare degli ultimi avvenimenti che hanno stravolto il mondo del lavoro dopo il DL aperture. I referenti del sindacato saranno a disposizione per...

Leggi anche