OBBLIGO VACCINALE e CERTIFICAZIONE VERDE SUL LAVORO IL 09 ed il 10 SETTEMBRE SI SCIOPERA.

da | Ago 7, 2022 | Attualità, Comunicati Stampa, Eventi | 33 commenti

Sanità, Scuola, Vigili del Fuoco, Enti locali e Ministeri, ma anche Sanità privata ed accreditata e Scuola parificata e privata si fermano per protestare contro il ricatto posto in essere dal Governo italiano: o ti sottoponi a sperimentazione genica o ti lascio relegato a casa agli arresti domiciliari senza stipendio. I Sanitari sono stati i primi a dover sottostare a questo ricatto e, per loro, l’obbligo permane fino al 31 dicembre prossimo. I docenti, il personale ATA, i dipendenti del Pubblico Impiego e gli ultra 50 enni sono , poi, stati individuati dal Governo subito dopo e sono stati fatti oggetto di questo obbligo criminale con cui si è imposto l’uso di un siero genico che non immunizza l’inoculato, che non protegge la trasmissione del virus da parte di altri soggetti ritenuti positivi, che ti può far ammalare comunque, che non impedisce di finire in terapia intensiva, che non impedisce la morte e che in Italia ha generato (Fonte AIFA) 18 eventi gravi ogni 100.000 inoculati. Su 138.199.076 di dosi si sono avuti 137.899 eventi avversi di cui il 18,1 % gravi ovvero circa 24.959,719 persone hanno subito una invalidità permanente di cui circa 175 morti sono sospette da vaccino (0,7 %). Un evento avverso grave è definito come un “qualunque evento negativo che possa provocare la trasmissione di patologie, la morte o condizioni di pericolo di vita, di invalidità o incapacità dei pazienti, o ne possa produrre o prolungare l’ospedalizzazione o lo stato di malattia.”
La verità vera è che in presenza di farmaco vigilanza passiva, ovvero con dati provenienti solo da segnalazioni volontarie di persone che ritengono di aver avuto un evento avverso, i dati statistici in media sono circa 100 volte inferiori alla realtà, ovvero, gli eventi avversi stimati potrebbero essere 2.495.000 ed i morti stimati potrebbero essere 17.500
Nonostante siano, attualmente, disponibili e riconosciute n 9 terapie sostitutive del vaccino, però, è sempre più insistente la voce che ad ottobre (subito dopo le elezioni) si replica con la narrazione, che, potrebbe già vedere i sanitari obbligati ad una quarta dose. Ciò non è comprensibile ed apre, tenendo conto delle numerose indagini nel mondo sulla corruzione di molte Case Farmaceutiche, vista l’insistenza del Governo a leciti sospetti che dietro “l’obbligo di tutelare a tutti i costi la salute pubblica” si possa nascondere qualche altra cosa. Ma la storia è vecchia…si inizia con i Sanitari, si prosegue con i Docenti e si termina con un obbligo pressoché generalizzato…Però, stavolta, molti sanitari, molti docenti e molti cittadini sono decisi a non accettare il ricatto della sperimentazione che è stata utile solo alle case farmaceutiche e che, sulla pelle dei cittadini, hanno avuto la classica licenza di “uccidere” e non hanno sborsato un euro sulle morti e sulle invalidità da vaccino.
Ma con lo sciopero indetto non terminerà la protesta e , nel caso il Governo subentrante obblighi i cittadini ad una quarta dose, vi è la possibilità che si vada verso lo sciopero ad oltranza.

Condividi

33 Commenti

  1. Stefano Scarcella Prandstraller

    Mi sono fatto sospendere una volta e sono disposto a farlo una seconda. A oltranza!

    Rispondi
    • Francesco

      A oltranza senza paura, fino allo scontro diretto, se sarà necessario.

      Rispondi
    • francesco

      A oltranza, fino allo scontro diretto, se sarà necessario.

      Rispondi
  2. Piero

    Ma l ltagliano ..è pecora…e traditore..

    Rispondi
  3. Leonardo

    Spero che adesso dalle parole si passi ai fatti, quelli tangibili. Forza andiamo avanti decisi verso la svolta. Mettiamo in chiaro che è il popola che deve decidere il proprio futuro, non persone indegne come quelle presenti. O si seguono le scelte del popolo o se ne vadano a casa

    Rispondi
    • Francesco

      Questa è la parola d’ordine dei dieci milioni di italiani che non hanno creduto, hanno osato disobbedire e hanno rifiutato l’imposizione marziale, e si sono salvati dalla vera pandemia che sono loro in persona.

      Rispondi
    • francesco

      Concordo … Questa volta è vietato tacere. L’inspiegabile omertà del 2020 non dovrà ripetersi.

      Rispondi
  4. Silvia Santa Stawski

    Sono completamente d’accordo su tutto,inoltre stanno già cominciando una nuova farsa con il vaiolo delle scimmie, hanno già accordi e comprato il “vaccino” monkey 🐒 avanti tutta con scioperi e pressioni, dobbiamo lottare altrimenti faranno un macello

    Rispondi
    • Alfina Iacono

      Concordo pienamente: bisogna lottare, condividere, pubblicizzare. Svegliare l’anima della democrazia e in questo caso della libertà del proprio corpo e della sua cura….

      Rispondi
    • Luisa Pezzulla

      A cosa serve scioperare il 10 se la scuola comincia il 15?
      Bisognerebbe che nessun operatore scolastico indossasse più la mascherina.. Basta! Non se ne può più!

      Rispondi
      • Кс

        Concordo..

        Rispondi
      • C. Berti

        Le scuole dell’infanzia e i nidi sono già aperti. Il personale scolastico non indossa più la mascherina

        Rispondi
    • Federico Fusto

      Va benissimo, ma andava fatto all’istante già la prima volta. Invece proprio il mondo della scuola, sono stati i primi a precipitarsi a fare da cavie! Comunque ben vengano gli scioperi, ed il blocco delle attività!

      Rispondi
      • Silva casta

        Sono stati i sanitari ,le prime cavie. Purtroppo

        Rispondi
      • Кс

        Anche il DPCM dell’8 marzo, e i primi 14 mesi, nazi-staliniani, hanno trovato l’omertà totale. Potenza del veleno o mancanza di coraggio?

        Rispondi
    • Emy

      I sanitari devono tornare subito al lavoro. Quello che sta ancora succedendo è inammissibile! Sono una docente che è stata sospesa, occorre unirsi e mostrare solidarietà tra lavoratori come era normale un tempo.

      Rispondi
  5. Vito Kamorì

    Io aggiungerei che se questo siero genico sperimentale non avesse effetti negativi e avesse avuto solo conseguenze positive resta comunque il fatto che nessuno debba essere obbligato ad alcun trattamento sanitario.
    Quindi sono d’accordo con lo sciopero contro ogni forma di ricatto.

    Rispondi
  6. Ambrogio

    ORMAI LE CASE FARMACEUTICHE SONO NELLE MANI DI BANCHIERI AVIDI, E NON CERCHERANNO PIÙ FARMACI PER GUARIRE LE PERSONE, MA PER AVERLE PERENNEMENTE AMMALATE.

    Rispondi
  7. Emanuele Vercellino di Castellamonte

    … speriamo sia la volta buona! questo governo di CRIMINALI ASSASSINI non ha avuto pietà nemmeno per i bimbi, che sono stati inoculati dai disgraziati genitori, che non si sono documentati, e che hanno creduto a mesi e mesi di propaganda menzognera, con la complicità di giornalisti, politici, medici, giudici, ed influencer vari. Ma la verità viene sempre a galla, prima o poi, si tratta solo di tempo… quello che è stato negato a tante povere vittime che hanno avuto la sola colpa di credere a dei delinquenti. SIA FATTA GIUSTIZIA!!

    Rispondi
  8. Alessia Paraguai

    Spero che non siano solo parole

    Rispondi
    • Rosangela

      Se mi obbligheranno a una quarta dose, non la farò e mi farò sospendere, ho avuto un melanoma (x fortuna in situ) e da dicembre scorso una capsulite adesiva alla spalka non ancora a posto !!!

      Rispondi
  9. Alessia Paraguai

    Assolutamente d’accordo

    Rispondi
  10. Angelo

    Speranza e tutti i suoi accoliti sono degli assassini che vanno arrestati

    Rispondi
  11. Marisa

    Sono completamente daccordo. Avanti a tutta!!!

    Rispondi
  12. Tiziana

    Vaiolo cosiddetto delle scimmie: oggi in TV hanno parlato soprattutto della comunità LGBTQIA come principalmente interessata. Sia ben chiaro non voglio dare giudizi e tanto meno discriminare, ma proprio per questo,non sarebbe stato meglio specificare quali siano le modalitodi trasmissione e presidi protettivi? Pare di sentire la replica del fenomeno AIDS, per il quale, ricordo, a oltre 40 anni di distanza non hanno ancora trovato un “vaccino” (ammesso e non con esso che il virusHIV esista…). A che in quel caso, grande business non solo per la vendita di condom (utili anche per la contraccezione, comunque, e la prevenzione di altre patologie sessualmente trasmissibili), ma soprattutto di improbabili cure farmacologiche. Ricordate la micidiale AZT? Farmaco inutilizzabile per curare il cancro (questa era la sua finalità), ritirato dalla FDA e ‘riciclato’ come terapia per l’AIDS. Questi malati erano evidentemente “sacrificabili”… Insomma, un déjà vu…

    Rispondi
  13. Marco

    Sono stato RSU una vita nella azienda per cui tutt’ora sto lavorando.
    Sono un over 50, quindi é inutile che stia spiegare…
    Ho lasciato prima da direttivo e poi da delegato la filcams CGIL.
    Sono stato, diciamo accolto da più di un anno dalla UGL.
    Ma siamo alle solite, non stanno facendo nulla per noi del settore privato di agenti portavalori.
    A ottobre cosa ci aspetterà???
    Voi come FISI cosa ci proponete?
    In filiale siamo su 50, in 12 non sierati, con tutte le difficoltà, stiamo tenendo duro. 💪

    Rispondi
  14. Francesco Iacobelli

    Basterebbe che tutti rifiutassero il vaccino voglio vedere sospendendo centinaia di migliaia di medici, infermieri, insegnanti, vigili del fuoco, forze armate, forze dell’ordine e quant’altro. Bisogna mandare il paese in tilt, non cedere ai ricatti sporchi di chi ci governa, meglio rinunciare allo stipendio che morire o ammalarsi. Mi auguro che i tanti pecoroni che fino ad oggi hanno ceduto ai ricatti di Stato si sveglino.

    Rispondi
    • Caterina

      Come si è visto in Calabria….loro, se non ci andate voi….a lavorare, li prendono dall’estero e, probabilmente, pure a prezzo più basso.

      Rispondi
  15. Antonio chiodi

    Buongiorno…io sono un sanitario privato (os.s.), come devo fare x aderire? C’è un modulo da compilare x dare al datore di lavoro? Grazie

    Rispondi
  16. Antonio

    Salve, è vero tutto ciò?

    Obbligo vaccinale docenti e ATA, a settembre non sarà più previsto (NOTA Ministero Istruzione)
    Dopo le recenti dichiarazioni del Ministro Bianchi giunge ora la conferma del non rinnovo dell’obbligo vaccinale del personale scolastico.

    https://www.scuolainforma.it/2022/08/19/obbligo-vaccinale-docenti-e-ata-a-settembre-non-sara-piu-previsto-nota-ministero-istruzione.html

    https://www.orizzontescuola.it/ritorno-in-classe-le-disposizioni-emergenziali-in-ambito-scolastico-scadono-il-31-agosto-nota-ministero-pdf/

    Rispondi
  17. Diego

    ci sono persone che vorrebbero partecipare attivamente all’ evento a Roma, se possibile effettuando un intervento dal palco. E’ possibile da parte dei comuni cittadini ottenere uno “spazio” per parlare alla gente durante la manifestazione? Grazie per l’ attenzione

    Rispondi
  18. Damiano

    qualcuno ha capito la motivazione di indirre uno sciopero che parte dalle ore 23:79 ?

    Come insegnante, la scuola mi toglie anche la giornata da un minuto ?

    Rispondi
  19. Gennaro

    Io, INFERMIERE modello, dal 15 ottobre 2021 sono stato sospeso senza pietà, pur avendo figli minori a carico.
    La verità emerge sempre più dirompente. Oggi commento è superfluo. Bisogna Agire. NON UN PASSO INDIETRO!

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articoli Recenti

Categorie

Eventi

MANIFESTAZIONE A CASTELFRANCO VENETO 14 MAGGIO ORE 15:30

MANIFESTAZIONE A CASTELFRANCO VENETO 14 MAGGIO ORE 15:30

Anche il FISI parteciperà a corteo che si terrà a Castelfranco Veneto il 14 maggio prossimo. Tra i relatori, oltre al Segretario Vicario Ciro Silvestri, ci saranno: Francesco Toscano, Loris Mazzorato, Davide Gerotto, guido Cappelli, Stefano Puzzer e Andrea Donaggio.

VENEZIA: VENERDÌ 8 APRILE FISI INCONTRA I LAVORATORI

VENEZIA: VENERDÌ 8 APRILE FISI INCONTRA I LAVORATORI

Venerdì 8 aprile presso la Fattoria Il Rosmarino in Via Pialoi a Marcon (VE), il FISI incontra i lavoratori per parlare degli ultimi avvenimenti che hanno stravolto il mondo del lavoro dopo il DL aperture. I referenti del sindacato saranno a disposizione per...

Leggi anche

GLI INVISIBILI…

GLI INVISIBILI…

   Nell'immagine sopra, un momento toccante della manifestazione con lancio di palloncini in memoria di chi non c'è più. Sabato 17 settembre si è svolto a Roma una manifestazione molto particolare: ad andare in piazza circa 300 danneggiati da vaccino di cui ho...